Pepatelli o Mbepatiell’ biscotti della tradizione natalizia

Il Natale è quasi alle porte per cui oggi vi presentiamo una delle ricette dei dolci che in passato venivano preparati alla Vigilia di Natale. I pepatelli conosciuti tra i molisani come ” mbepatiell’ ” sono dolci natalizi tipici del Molise, così chiamati per la presenza del pepe nell’impasto. Biscotti facili da realizzare e deliziosi allo stesso tempo. Vi proponiamo la ricetta più seguita dalle nostre nonne nella realizzazione di questi fantastici biscotti.

Ingredienti:

  • 1 kg di farina 00;
  • 1 kg di miele;
  • 1 bustina da 15 gr di ammoniaca;
  • 500 gr circa di mandorle con la buccia;
  • buccia di 2 arance;
  • cannella in polvere a piacere.

Procedimento:

Sciogliete il miele se compatto, nel frattempo tagliate la buccia d’arancia a pezzi piccoli, tagliuzzate le mandorle grossolanamente e versate tutti gli ingredienti in una terrina (o meglio sulla spianatoia), mescolate il tutto. Una volta ottenuto l’impasto distribuitelo in una placca da forno, precedentemente foderata con carta da forno, e disponete il tutto creando dei lunghi salami, distanziandoli tra loro nella teglia. Infornate a 170 gradi per 30 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare i salsicciotti, in seguito tagliateli in senso obliquo ricavandone dei biscotti larghi qualche centimetro, come se fossero dei cantucci. Infine allineate i pepatelli così ottenuti sulla placca e rimetteteli in forno per qualche minuto.

2 pensieri riguardo “Pepatelli o Mbepatiell’ biscotti della tradizione natalizia

  • marzo 8, 2014 in 4:13 pm
    Permalink

    Mi spiace intervenire, ma alcune imprecisioni nella ricetta vanno segnalate.
    Innanzitutto l’ammoniaca: rende l’impasto più morbido e, pertanto, va considerata una rivisitazione. La ricetta tradizionale non prevede alcun ingrediente che svolga una simile funzione, i pepatelli sono di una durezza leggendaria, al punto da diventare termine di paragone nelle espressioni popolari.
    Poi le spezie: mentre la cannella è un’opzione non contemplata dalla ricetta tradizionale, la presenza del pepe nero è talmente caratterizzante da apparire nel nome stesso del dolce.
    Grazie

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *