Storia, tradizioni e prelibatezze del Molise
Pizze e rustici, Ricette

PROCEDIMENTO Disponete la farina sulla spianatoia a mo di fontana, aggiungere il lievito sciolto in acqua tiepida salata, aggiungete altra acqua ed amalgamare bene il tutto. Porre l’impasto ottenuto in un recipiente, coprire con un canovaccio e lasciare lievitare per circa due ore in luogo tiepido. Dopo la lievitazione, aggiungete all’impasto i ciccioli, amalgamate bene…

Primi piatti, Ricette

PREPARAZIONE Tenere i fagioli a bagno per circa 10 ore, prima della cottura. Se utilizzate fagioli in scatola, l’ammollo non sarà necessario, ma potranno essere inseriti direttamente nella salsa di cui parleremo di seguito. Versare i fagioli, tenuti precedentemente in ammollo, in un tegame, ricoprendoli con dell’acqua tiepida e fateli cuocere per almeno due ore…

Primi piatti, Ricette

PROCEDIMENTO PER L’IMPASTO DEI CAVATELLI Disporre la farina a fontana sulla spianatoia ed impastatela con un po’ d’acqua e l’uovo sbattuto. L’impasto dovrà esser lavorato finché non risulterà morbido, omogeneo e non appiccicoso. Lasciate riposare per una quindicina di minuti sotto una ciotola di vetro. Tagliate un pezzo di pasta e arrotolatela fino a ricavare…

Il tartufo molisano

Si hanno notizie relative all’utilizzo del tartufo come alimento fin dai tempi antichi, ma cos’è in realtà? Il tartufo è un fungo sotterraneo appartenente alla famiglia dei tuberi, Tuber. Solitamente è di forma arrotondata, ma a seconda delle specie e del terreno dove cresce, può avere una forma irregolare con protuberanze e cavità e presentare una…

Il tartufo molisano

La storia del tartufo affonda le sue radici in tempi antichi e risulta difficile distinguere tra realtà e legenda. Gli storici lo menzionano  come alimento già nell’antica Grecia, dal nome di Ydnon secondo le credenze dell’epoca, nasceva dalla combinazione tra le piogge autunnali e il tuono. La natura stessa del tartufo, fungo che cresce sotto terra senza…

Il tartufo molisano

Vedi il tartufo molisano fresco nel nostro catalogo, clicca qui La raccolta, la commercializzazione e trasformazione del tartufo in Molise è iniziata in ritardo rispetto ad altre regioni del Nord e centro Italia come Umbria, Piemonte, Emilia Romagna e Toscana. Si narra che nel primo dopo guerra i contadini molisani, durante il lavoro nei campi gettavano…

Il Vino

Il nome Falanghina, secondo alcuni, deriva probabilmente dal greco falangos, termine adottato e tradotto poi dai Latini in phalange  o palo di sostegno cui le viti erano legate secondo un sistema tuttora diffuso. Altri suppongono, dal termine greco-latino “falange”, il significato di “Falangetta” del dito, al quale l’acino si vorrebbe far somigliare. Altri ancora affermano che la denominazione Falanghina…

NEWSLETTER

Iscriviti!

Benvenuto su Prodotti tipici del Molise, iscriviti alla nostra newsletter per ricevere periodicamente notizie e ricette interessanti..

NEWSLETTER

Iscriviti!

Benvenuto su Prodotti tipici del Molise, iscriviti alla nostra newsletter per ricevere periodicamente notizie e ricette interessanti..

Continuando ad utilizzare il sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi